• 61.82 kmq

    Le immagini del progetto 61.82 km2 sono state prese all’interno dei confini del comune di Nissoria, rappresentativo di un’ampia area collinare dell’entroterra siciliano. L’esplorazione visiva del paese è avvenuta partendo da una tripartizione del suo territorio, secondo un livello crescente di antropizzazione: i) luoghi della natura incontaminata, fiumi e valloni posti ai confini naturali (e amministrativi) del comune; ii) campagna extraurbana, puntellata dai segni della presenza umana; iii) centro abitato, sviluppatosi lungo la strada statale che da Palermo porta a Catania.

    Ciascuno dei tre paesaggi (naturale, antropico, urbano) è stato fotografato in tre diversi momenti della giornata (mattino, giorno, notte), con una sequenza temporale che segue il progressivo avvicinamento dai confini del territorio al centro abitato e il passaggio dall’apparente assenza dell’uomo al suo totale dominio sui luoghi osservati.

    Gli scatti segnalano come l'antropizzazione del territorio non segua un percorso lineare (né nello spazio né nel tempo), ma è piuttosto la risultante di un susseguirsi (continuo ed erratico) di fenomeni di occupazione, trasformazione e abbandono dei luoghi da parte della popolazione. Ne emerge un paesaggio dall’identità incerta, dove coesistono segnali contrastanti sulla sua possibile evoluzione futura.